Home » Anatocismo nei piani di rimborso "alla francese"

Anatocismo nei piani di rimborso "alla francese"

Il Tribunale di Taranto si esprime sull'anatocismo dei piani di rimborso "alla francese" e la potenziale usurarietà della clausola interessi per effetto degli interessi di mora.

Scarica la sentenza e leggi la nota di commento del dr. Vecchi

TRIBUNALE DI TARANTO

SENTENZA DEL 12 GENNAIO 2015

 

La sentenza n.262 emessa il 24 gennaio 2015 da Tribunale di Taranto si colloca nel filone del “contenzioso bancario” in tema di rapporti di mutuo affrontando due questioni assai ricorrenti nei giudizi di tal specie: la presunta violazione del divieto di anatocismo – ex art.1283 c.c. – dei piani di rimborso cosiddetti “alla francese” e la potenziale usurarietà della clausola interessi per effetto degli interessi di mora.

Con riferimento alla prima questione, il magistrato – in linea con la giurisprudenza oramai consolidata – chiarisce che alcun effetto anatocistico è rinvenibile nei cosiddetti piani di ammortamento “alla francese”. Di contro, effetti anatocistici possono manifestarsi nel computo degli interessi di mora, usualmente calcolati dalle banche sull’intero importo delle rate scadute e quindi anche sugli interessi corrispettivi impagati. Detti effetti, tuttavia, non risultano illegittimi nei rapporti di mutuo sorti successivamente all’entrata in vigore della delibera CICR del 9 febbraio 2000 laddove, ai sensi del primo comma dell’art.3 della richiamata delibera, le parti abbiano convenuto che gli interessi di mora vengano computati sull’intero importo delle rate scadute.

Per quanto concerne, poi, i contratti di mutuo fondiario sorti prima dell’entrata in vigore del TUB, i prefati effetti anatocistici sono espressamente consentiti dalla normativa speciale previgente.

Passando alla seconda questione, il giudice – richiamando espressamente l’art.644 c.p. – ha escluso la rilevanza degli interessi moratori ai fini della verifica dell’usurarietà del tasso convenuto ritenendo che detti interessi non abbiano natura di corrispettivo.  

commenti (0)
STUDIO VECCHI

STUDIO VECCHI