Home » Usura del tasso ottenuto sommando il saggio corrispettivo a quello di mora

Usura del tasso ottenuto sommando il saggio corrispettivo a quello di mora

Il Tribunale di Brindisi dichiara usuraio il tasso di interesse di un mutuo determinato sommando il saggio corrispettivo a quello di mora.

Scarica la sentenza e leggi la nota di commento del dr. Vecchi
 

 

Il Tribunale di Brindisi, in persona del Giudice Sales, con sentenza del 03.03.2017 ha dichiarato la nullità parziale di un mutuo fondiario posto in esecuzione da una Banca, che aveva pignorato la casa di abitazione del mutuatario.

Il magistrato, accertata l’usurarietà del tasso di mora del rapporto, ha sancito – ex art.1815 c.c. – la gratuità del rapporto, disponendo il ricalcolo del credito residuo della banca da operarsi imputando a rimborso del capitale tutto quanto versato dal mutuatario.

La pronuncia sancisce il principio in virtù del quale laddove il contratto preveda la liquidazione di interessi di mora sull’intero importo della rata insoluta – ovverosia anche sugli interessi corrispettivi eventualmente impagati – il tasso di interesse complessivo del rapporto sia pari al tasso determinato sommando il saggio corrispettivo a quello di mora.

commenti (0)
STUDIO VECCHI

STUDIO VECCHI